Il caffé un prodotto che da anni ha conquistato il cuore di ogni generazione
Cibo e bevande / agosto 4, 2016

Il caffé è uno di quei piaceri a cui difficilmente si rinuncia. Siamo abituati solitamente a vederlo già confezionato, ma non tutti sanno che bisogna effettuare un ciclo di lavorazione per arrivare alla giusta tostatura. Ogni persona preferisce il caffé in maniera differente infatti sul mercato esistono differenti tipologie che si diramano in espresso, all’americana o quant’altro. Al giorno d’oggi le cose si evolvono e per semplicità di cose è possibile usufruire di capsule di caffé: comode e pronte all’uso in tutta semplicità. Per poterle utilizzare bisognerà senza ombra di dubbio avere a disposizione di una macchina per caffé apposita: è possibile sceglierla standard (ovvero inserendo manualmente la miscela di caffé) oppure piu’ sofisticata (ovvero con doppia funzione o magari adatta solo all’utilizzo di cialde). Come viene svolto il ciclo di lavorazione? La tecnologia ha fatto grandi passi in avanti, ma in questo caso sembra non aver modificato nulla. Per questa ragione chi si occupa di tostare il caffé è solito farlo nel vecchio metodo tradizionale al fine di preservare la qualità del prodotto e non alterarla. Le persone addette si occupano di raccogliere le bacche non verdi, poi il frutto viene separato dal seme. Il cuore viene di solito…

Cosa è l’assenzio
Blog , Cibo e bevande / maggio 9, 2016

L’Assenzio è una bevanda alcolica creata da un medico francese dr. Pierre Ordinarie nel 1792 in un paesino svizzero chiamato Couvet, situato nella regione alpina Svizzera confinante con la Francia. Trattasi di un distillato ad alta gradazione di 68 gradi basato con l’Artemisia Maggiore, una pianta che nasce spontanea nelle alpi e che rimane l’ingrediente principale della ricetta il quale poi viene successivamente lavorato mediante infusione con altre erbe aromatiche come anice, issopo, dittamo, acoro e melissa. ecc. Il colore verde è ottenuto dalla clorofilla naturale delle foglie dell’artemisia pontica e rimane un bevanda aromatica complessa che emette un effetto nebuloso con l’aggiunta di tre o quattro parti di acqua necessarie per la sua corretta somministrazione. L’Assenzio servito in questa maniera diventa un perfetta alternativa agli aperitivi classici. L’assenzio è comunemente soprannominato anche la Fata Verde per l’effetto magico che svolge sul bevitore. In effetti l’Artemisia Maggiore quando viene distillata emette un alcaloide chiamato Tujone, che interagisce sul sistema centrale nervoso provocando in certi casi anche visioni. Questo principio attivo oggi viene monitorato e prefissato con dei parametri dalla comunità europea. L’Assenzio deve la sua leggendaria popolarità per l’alto consumo che si è fatto durante il periodo bohemienne francese quando…