L’importanza dell’alimentazione nella dieta di chi pratica sport
Cibo e bevande / Gennaio 6, 2019

Fare attività fisica significa smuovere dal torpore della sedentarietà l’intero organismo. I vantaggi che comporta l’esercizio fisico sono ormai noti a tutti: un po’ meno lo è la centralità che l’alimentazione ricopre nella vita degli sportivi, sia professionisti che amatori. Chi pratica sport su base regolare ha un fabbisogno energetico più grande di chi invece ha una vita sedentaria. è difficile dare dei numeri precisi, ma basti pensare che un professionista, per alcuni regimi di allenamento, può avere necessità caloriche doppie, se non addirittura triple rispetto ad una persona qualunque. Ovviamente, se si pratica sport con l’obiettivo di dimagrire (come sempre più spesso accade) è sbagliato bilanciare la maggiore attività fisica con una dieta più abbondante. Quello che si può fare è regolare il proprio regime alimentare, riducendo al minimo gli alimenti non indispensabili, per favorirne altri che invece permettono di avere performance migliori Un’operazione impegnativa, ma importantissima: molte informazioni riguardo l’importanza dell’alimentazione nello sport sono disponibili sul sito www.liberamentemagazine.org, la cui consultazione è consigliata per scogliere alcuni dubbi. Alcune sostanze, come l’acqua e le vitamine, pur non rappresentando un’entrata calorica tangibile, sono ugualmente essenziali per le mansioni che svolgono. Proteggono l’organismo e soprassiedono ad alcuni processi, come la termoregolazione…

Scopri lo Sluurpometro: il ristorante perfetto per le tue esigenze
Cibo e bevande / Settembre 3, 2018

Finalmente è arrivato il metro di paragone oggettivo che ti permetterà di scegliere il ristorante in cui mangiare: lo Sluurpometro! Sluurpy è il primo sito in Italia che ha permesso ai propri lettori di sfogliare online il menù di vari ristoranti presenti nelle città italiane. Ti presentiamo lo Sluurpometro: il metro di paragone oggettivo dei ristoranti Quante volte non siamo andati in un ristorante perché il consiglio di un amico ci ha forviato? Spesso, i pareri soggetti ci condizionano: che si tratti di una pizzeria o di un film, è naturale che, dopo non aver sentito parlare bene di un posto, non ci andiamo. Come funziona lo Sluurpometro? Su quale base si può decidere o meno che un ristorante sia il migliore in città? Ci sono moltissimi aspetti da valutare: la location, il servizio, la varietà del menù, gli ingredienti freschi, le capacità dello chef e molto altro. Non è semplice comprendere e valutare a fondo un determinato ristorante. È normale che ognuno abbia i propri gusti ed esprima le preferenze basandosi su questi. Sluurpy, tuttavia, vuole vederci chiaro: giudicare una trattoria o un ristorante di lusso non prevede gli stessi requisiti. È stato un lavoro certosino: una pizzeria, dopotutto,…

Come scegliere la macchina per il caffè adatta a te
Cibo e bevande / Ottobre 9, 2017

Un profumo intenso che risveglia i sensi. Un’attesa, un capriccio, un momento di piacere. L’aroma del caffè trascina, attraverso il gusto, in preziosi attimi di relax. Caldo, ospitale. Il caffè è da sempre un invito ad entrare, un affettuoso benvenuto. Regala sollievo, stimola la concentrazione, aiuta a rimanere svegli. Non c’è fine pranzo senza un buon caffè. Amato e invidiato in tutto il mondo, il caffè all’italiana è tutta un’altra storia. Un aroma di intenso amore. E cosa rende il suo gusto impeccabile e ineguagliabile? I Napoletani risponderebbero “l’acqua”. Simpatici, con l’orgoglio di aver sempre servito il caffè più buono. Come lo fanno loro, nessuno, un po’ come la pizza, no? O comunque non ci conviene molto contraddirli. E’ vero, l’acqua è essenziale ma sicuramente la macchinetta è alla base di tutto. Ne esistono di diverse tipologie. Lunghezza e intensità sono i parametri variabili più ricercati, ma non sempre accontentabili. C’è chi adora il caffè macinato sul momento, chi lo preferisce in polvere e chi ormai è affezionato all’intensità delle capsule o cialde. Per ognuno di voi, sicuramente il caffè è molto importante, e con la medesima importanza vogliamo darvi qualche consiglio su come scegliere la migliore macchina caffè. Sicuramente…

Il caffé un prodotto che da anni ha conquistato il cuore di ogni generazione
Cibo e bevande / Agosto 4, 2016

Il caffé è uno di quei piaceri a cui difficilmente si rinuncia. Siamo abituati solitamente a vederlo già confezionato, ma non tutti sanno che bisogna effettuare un ciclo di lavorazione per arrivare alla giusta tostatura. Ogni persona preferisce il caffé in maniera differente infatti sul mercato esistono differenti tipologie che si diramano in espresso, all’americana o quant’altro. Al giorno d’oggi le cose si evolvono e per semplicità di cose è possibile usufruire di capsule di caffé: comode e pronte all’uso in tutta semplicità. Per poterle utilizzare bisognerà senza ombra di dubbio avere a disposizione di una macchina per caffé apposita: è possibile sceglierla standard (ovvero inserendo manualmente la miscela di caffé) oppure piu’ sofisticata (ovvero con doppia funzione o magari adatta solo all’utilizzo di cialde). Come viene svolto il ciclo di lavorazione? La tecnologia ha fatto grandi passi in avanti, ma in questo caso sembra non aver modificato nulla. Per questa ragione chi si occupa di tostare il caffé è solito farlo nel vecchio metodo tradizionale al fine di preservare la qualità del prodotto e non alterarla. Le persone addette si occupano di raccogliere le bacche non verdi, poi il frutto viene separato dal seme. Il cuore viene di solito…

Cosa è l’assenzio
Blog , Cibo e bevande / Maggio 9, 2016

L’Assenzio è una bevanda alcolica creata da un medico francese dr. Pierre Ordinarie nel 1792 in un paesino svizzero chiamato Couvet, situato nella regione alpina Svizzera confinante con la Francia. Trattasi di un distillato ad alta gradazione di 68 gradi basato con l’Artemisia Maggiore, una pianta che nasce spontanea nelle alpi e che rimane l’ingrediente principale della ricetta il quale poi viene successivamente lavorato mediante infusione con altre erbe aromatiche come anice, issopo, dittamo, acoro e melissa. ecc. Il colore verde è ottenuto dalla clorofilla naturale delle foglie dell’artemisia pontica e rimane un bevanda aromatica complessa che emette un effetto nebuloso con l’aggiunta di tre o quattro parti di acqua necessarie per la sua corretta somministrazione. L’Assenzio servito in questa maniera diventa un perfetta alternativa agli aperitivi classici. L’assenzio è comunemente soprannominato anche la Fata Verde per l’effetto magico che svolge sul bevitore. In effetti l’Artemisia Maggiore quando viene distillata emette un alcaloide chiamato Tujone, che interagisce sul sistema centrale nervoso provocando in certi casi anche visioni. Questo principio attivo oggi viene monitorato e prefissato con dei parametri dalla comunità europea. L’Assenzio deve la sua leggendaria popolarità per l’alto consumo che si è fatto durante il periodo bohemienne francese quando…